Sabrina Sclafani è la nostra giovane insegnante di lingua e letteratura francese. Al suo terzo anno di insegnamento, porta in classe con passione e motivazione i frutti del suo percorso universitario e professionale, arricchito da numerose esperienze formative all’estero.
Consegue la laurea triennale in Lingue e culture moderne approfondendo lo studio di tre lingue e letterature straniere, ma è verso quella francese che sceglie di indirizzare maggiormente il suo percorso universitario, discutendo una tesi sulle varietà linguistiche del francese, arricchita dall’esperienza sul campo acquisita nel corso di viaggi in paesi francofoni. Intanto, la sua passione per le lingue e le relazioni internazionali la spinge a formarsi nel campo della progettazione europea e a lavorare come progettatrice di scambi culturali giovanili all’interno del Programma Erasmus plus, oltre che a partecipare attivamente svolgendo il ruolo di facilitatrice in numerosi scambi culturali organizzati in Italia e all’estero. Completa il suo percorso con la laurea magistrale cum laude in Lingue moderne e traduzione per le relazioni internazionali nell’ateneo di Palermo, con una tesi di laurea sulla traduzione audiovisiva di film e serie tv in lingua francese, approfondendo lo studio delle strategie traduttive di testi letterari e copioni cinematografici.
Comincia il suo approccio alle metodologie didattiche tramite il conseguimento della specializzazione come insegnante di italiano per stranieri. Successivamente consegue un Master sull'”Uso delle Tecnologie applicate all’insegnamento delle lingue straniere” che la porta ad immergersi nel mondo della didattica delle lingue, scoprendo una vera e propria vocazione per l’insegnamento. Comincia a lavorare come docente di lingua e letteratura francese per la scuola superiore e comprende fin da subito che è questa la sua strada e che non c’è nessun altro mestiere che la gratifichi di più che essere parte attiva della formazione delle future generazioni. Nel corso delle sue lezioni predilige l’applicazione del metodo induttivo e di un approccio comunicativo, affinché lo studente non ascolti passivamente delle lunghe lezioni frontali, bensì partecipi attivamente al suo processo di apprendimento e possa godere dei benefici di lezioni interattive e comunicative in cui i supporti audiovisivi e multimediali sono un’importante risorsa. Il suo motto è: Insegnare è imparare due volte.